Iscriviti alla nostra newsletter

Tieniti aggiornato su tutte le novità!

Hai bisogno di aiuto?

Servizio clienti:

  • 346 / 7301377

Fanti Vignaiolo

Anno di fondazione:  1950                                                                                                   
Ettari coltivati a vite: 4
Produzione Bottiglie Anno: 17.000
Vini principali: Vigneti delle Dolomiti IGT - Nosiola - Manzoni Bianco
Uve: 100% di proprietà
Filosofia: Viticoltura naturale - Certificazione biologica
Indirizzo: Piazza G.N. della Croce, Loc. Pressano - Lavis 38015 (TN)
Regione:  Trentino
Proprietario: Alessandro Fanti
Sito internetwww.vignaiolofanti.it

Non ci sono prodotti per questa cantina.

Sin dal finire del XVIII secolo il gruppo originario della famiglia Fanti era insediato presso la collina di Pressano, già allora si intuì la potenzialità viticola della zona; detta collina, situata sulla sinistra orografica del fiume Adige a nord di Trento, è storicamente apprezzata per la qualità del terreno, l'altitudine (300-500 mslm) nonché l'esposizione ed il microclima. L’arte di fare il vino comincia a tramandarsi di padre in figlio. Negli anni Cinquanta Giuseppe Fanti ha la brillante idea di valorizzare ulteriormente l'uva Nosiola, che stava scomparendo e nel 1972 effettua il primo imbottigliamento; dal 1991 ed attualmente, la parte enologica e la cura delle viti sono affidate ad Alessandro Fanti, enotecnico e figlio di Giuseppe.


La possibilità di gestire tutte le operazioni dal vigneto alla cantina, permettono di fondere le conoscenze enologiche con la tradizione e di creare vini, cui solo l'assaggio dimostra il carattere e l’eleganza. Per scelta anche i più piccoli accorgimenti sono ritenuti fondamentali per conseguire il miglioramento del prodotto. Ferma restando come condizione primaria la bassa produzione ad ettaro e la carica di uva per ceppo.Grande è stato in questi ultimi anni il lavoro di rinnovo dei vigneti. Laddove la varietà lo consentiva, abbiamo sostituito la pergola trentina con forme di allevamento a parete verticale (guyot), così da ottenere una maggiore densità di ceppi ad ettaro. Tutte le viti, e maggiormente quelle allevate ancora a pergola, vengono diradate più o meno intensamente dei loro grappoli, in modo da aumentare la concentrazione del succo e degli aromi. Ma il contenimento della produzione per unità di superficie vale ben poco se vengono a mancare tutti gli interventi agronomici volti a garantire ed ottimizzare l'efficienza della vigna. Potature corte; ripetute sfogliature per meglio esporre i grappoli alla luce; irrigazioni e concimazioni non generalizzate ma mirate, ovvero dirette solo alle piante effettivamente bisognose. La gestione del vigneto è orientata al massimo rispetto dell’ambiente. Non si usano diserbanti, lo sfalcio è meccanico sulla fila e manuale fra i ceppi; ove possibile viene lavorato il terreno sulle file; il controllo degli insetti e dei parassiti fungini avviene con sistemi ecologici ovvero con basso o nullo impatto ambientale. L'azienda dispone di un'adeguata attrezzatura per la gestione del vigneto, della vendemmia e della vinificazione.


In cantina le operazioni si effettuano con la pressa pneumatica in acciaio inox per l'ammostamento e la macerazione delle varietà bianche, l'affinamento avviene in recipienti in acciaio e botti in rovere Allier da 225 l ed in rovere di Slavonia da 750 l. Si è provvisti di un macchinario per l'utilizzo di gas inerti al fine di ridurre l'uso della solforosa e rispettare il ventaglio aromatico. La linea di confezionamento permette il controllo visivo di ciascuna bottiglia prima di essere chiusa nelle confezioni a sei posti orizzontali.

PayPal

Wist Srl | P.Iva: 01593640194 | CR-185575 | capitale sociale 10.000€ Credits

Seguici su