Iscriviti alla nostra newsletter

Tieniti aggiornato su tutte le novità!

Hai bisogno di aiuto?

Servizio clienti:

  • 346 / 7301377

Elio Altare

Anno di fondazione: 1948 
Ettari coltivati a vite: 10
Produzione Bottiglie Anno: 70.000
Vini principali: Trebbiano d'Abruzzo DOC, Montepulciano d'Abruzzo DOC
Uve: 100% di proprietà
Indirizzo: Fraz. Annunziata, 51 - La Morra CN 12064
Regione: Piemonte

I vini della cantina

La famiglia Altare arrivò a La Morra nel 1948 quando Giuseppe Altare, nonno di Elio, acquisto una cascina con annessi 5 ettari di terreno coltivati a Nebbiolo, Barbera e Dolcetto, oltre a frutteti. Negli anni settanta le Langhe non vivevano un perido florido in ambito vinicolo; vista la crisi che durava da anni, Elio Altare con altri amici decise di conoscere le altre realtà viticole oltre confine per cercare di carpirne il successo. Il primo viaggio in Borgogna, nel gennaio del 76, fu una folgorazione, tornato convinto della necessità di cambiare “prima di tutto la propria testa”, ma anche il modo di coltivare le vigne e produrre e vendere il vino, Elio decise di cominciare a sperimentare altre strade in alternativa a quelle tradizionali. Elio era deciso e determinato a cambiar rotta per dare un’ altra interpretazione al vino, privilegiando l’eleganza, la finezza e l’equilibrio, seguendo un severo lavoro in vigna, adottando in cantina nuove tecniche di vinificazione ed affinamento finalizzate ad esaltare il vitigno ed il territorio. Attualmente le piccole dimensioni aziendali permettono ancora una gestione semplice e a carattere familiare: sotto la supervisione costante di Elio Altare, l’azienda consta attualmente di circa 10 ettari e la produzione media annua è di circa 70.000 bottiglie. I vini sono semplici e naturali, le vigne sono coltivate senza l’utilizzo di sostanze chimiche, fertilizzanti o pesticidi o altri prodotti che potrebbero interferire con il ciclo vegetativo o la maturazione delle uve. In vigna vengono utilizzati solamente zolfo, solfato di rame e letame biologico di vacca per la fertilizzazione. In cantina, durante la fermentazione alcolica, non vengono fatti inoculi con lieviti esterni, a questo segue una fermentazione malolattica spontanea. La vinificazione prevede l'uso di rotomaceratori e l'affinamento in botti piccole; i vini infine non sono né filtrati né chiarificati.


La famiglia di Elio Altare

PayPal

Wist Srl | P.Iva: 01593640194 | CR-185575 | capitale sociale 10.000€ Credits

Seguici su