Subscribe to our newsletter

Keep up to date on all the news!

Need Help?

Write an e-mail

info@wine-is-terroir.com

Domaine Armand Rousseau

Anno di fondazione: inizio 20 secolo
Ettari coltivati a vite: 15
Produzione Bottiglie Anno
Vini principali: Gevrey Chambertin Grand Cru AOC - Gevrey Chambertin 1er Cru AOC
Uve: 100% di proprietà
Filosofia: Agricoltura Biologica
Indirizzo: 1, rue de l'Aumônerie - 21220, Gevrey-Chambertin (Francia)
Regione: Borgogna
Proprietario: Eric Rousseau

No products for this winery.

Il Domaine Rousseau è stato creato all'inizio del ventesimo secolo da Armand Rousseau, che aveva ereditato diversi parcelle di vigneti situati nella città di Gevrey-Chambertin. Armand Rousseau apparteneva ad una famiglia di piccoli proprietari terrieri, soprattutto coltivatori di viti. Il suo matrimonio nel 1909 gli permette di aumentare l'area della sue vigne e di sviluppare la vendita dei suoi vini con l'aggiunta oltre alle viti di edifici aggiuntivi quali la cantina storica. E qui si trova la tenuta, nella parte più antica del paese, ai piedi della chiesa del XIII secolo sita nel comune di Gevrey Chambertin.


Armand Rousseau ha iniziato a commercializzare i suoi vini in grande quantità con i mercanti regionali. Poi, molto rapidamente, acquistò nel 1919, nel 1919, Clos de la Roche e Chambertin, quindi parcelle più prestigiose di vigne, Charmes-Chambertin e decise di vendere bottiglie dei suoi vini più rinomati affrontando una clientela di ristoratori e privati, sotto l'egida di Raymond Baudoin, il fondatore della Revue du Vin de France. Nel corso degli anni, ha continuato a espandere la sua proprietà con l'acquisto di Grands Crus, classificati già nel 1935 quando fu fondato l'Institut des Appellations d'Origine Contrôlée, acquisendo Mazy-Chambertin nel 1937, Mazoyères-Chambertin nel 1940 (venduto sotto il nome di Charmes-Chambertin), Chambertin nel 1956, 1970, 1983 e 1994. Le Clos Saint Jacques fu acquisito nel 1954 in nome di suo figlio Charles, che dopo aver completato un'istruzione secondaria classica seguita da corsi di diritto e poi di enologia presso l'Università di Digione, si unì a suo padre nel 1945 per gestire il Domaine famigliare.


Nel 1959, a seguito di un incidente d'auto, Charles Rousseau si trova a condurre il domaine che all'epoca è propietario di 6 ha e che continua a sviluppare acquistando soprattutto Grand Cru, tra cui particelle di Chambertin Clos de Bèze nel 1961, 1989 e 1992, i Clos des Ruchottes e Monopole nel corso degli anni 1977 e Chambertin nel 1983, nel 1990 e nel 1993. Parlando correttamente sia l' inglese che il tedesco, decide di dedicarsi all'esportazione, e dopo aver ripreso in mano gli scambi commerciali con gli Stati Uniti, dopo che suo padre aveva già iniziato alcuni scambi a partire dalla fine degli anni del proibizionismo si avvicina al mercato della Grande Bretagne, della Germania e della Svizzera e successivamente verso il resto dell'Europa, oltre al Canada, l' Australia, Nuova Zelanda, Brasile e Asia negli anni 70.


Nel 1982, Eric, suo figlio è entrato in squadra dopo la scuola superiore presso il liceo Agricole et Viticole di Mâcon Davayé e un anno di specializzazione in enologia presso l'Università di Digione. Ha anche potuto espandere le proprie abilità lavorando per i negozianti di vino in Borgogna. Eric parte dai vigneti, applica nuove tecniche come l'abolizione dell'uso di insetticidi o composti chimici. Ha orientato il Domaine verso una viticoltura più organica ed è sempre più coinvolto nella produzione di vino. Mantiene una vinificazione tradizionale ed i vini del Domaine sono migliorati nel corso degli anni, naturalmente, con la ricerca e una migliore comprensione dei metodi, ma hanno sempre mantenuto lo stesso sfondo: la "firma Rousseau". I vini sono tipicamente Borgognoni: belli, eleganti, onesto con una vera espressione del terreno e la mano del viticoltore.

PayPal

Wist Srl | P.Iva: 01593640194 | CR-185575 | capitale sociale 10.000€ Credits